giovedì 2 maggio 2013

Cynoglossum creticum Mill. - Boraginaceae -Lingua di cane a fiori variegati


Cynoglossum creticum Mill. - Boraginaceae -Lingua di cane a fiori variegati 

Cynoglossum creticum Mill. - Boraginaceae -Lingua di cane a fiori variegati

Cynoglossum creticum Mill. - Boraginaceae -Lingua di cane a fiori variegati

Cynoglossum creticum Mill. - Boraginaceae -Lingua di cane a fiori variegati 

Cynoglossum creticum Mill. - Boraginaceae -Lingua di cane a fiori variegati 

Cynoglossum creticum Mill. - Boraginaceae -Lingua di cane a fiori variegati 

Cynoglossum creticum Mill. - Boraginaceae -Lingua di cane a fiori variegati 
Cynoglossum creticum Mill. - Boraginaceae -Lingua di cane a fiori variegati

Cynoglossum creticum Mill. - Boraginaceae -Lingua di cane a fiori variegati

 
 
Cynoglossum creticum Mill. - Boraginaceae -Lingua di cane a fiori variegati

 
 
Cynoglossum creticum Mill. - Boraginaceae -Lingua di cane a fiori variegati
 

Cynoglossum creticum Mill. - Boraginaceae -Lingua di cane a fiori variegati


foto di Pancrazio Campagna
 
Cynoglossum creticum Mill. 
= Cynoglossum pictum Aiton.
=  Cynoglossum siculum Guss.

Famiglia: Boraginaceae
Nome italiano: Lingua di cane a fiori variegati 
Pianta a ciclo biennale alta 30 - 60 cm con fusto eretto e ramoso in alto. Fusto e foglie sono
 cosparsi di peli che conferiscono alla pianta un aspetto bianchiccio-tomentoso-feltroso.  Le
foglie basali, del primo anno, sono provviste di picciolo alato lungo circa 7-9 cm. ed hanno
 forma oblunga-lanceolata. Le cauline del secondo anno hanno picciolo più corto e le foglie
superiori sono amplessicauli.  Infiorescenza a cime scorpioidi. I fiori,  di colore rossastro -
 biancastro, sono solcati da strie blù. Il frutto è un achenio indeiscente.

Fiorisce in aprile-giugno e cresce negli incolti, lungo i fossi, nei vigneti, margini di strade con
 predilezione per i suoli calcarei. Viene coltivata come pianta ornamentale per abbellire ville e
 giardini.
Etimologia:
il nome del genere deriva dalla parola greca "cyon" = cane e da "glossa" = lingua: lingua
di cane. Il nome della specie "Creticum" vuol dire " dell'isola di Creta ", con riferimento all'habita
di origine.

Proprietà:
La pianta sembra avere proprietà emollienti, espettoranti e rinfrescanti. Il suo utilizzo, tuttavia, 
 è stato abbandonato a causa della presenza di alcaloidi  epatotossici tra i suoi componenti:
quindi è da considerarsi pianta tossica.

3 commenti:

  1. bellissime le venature dei fiori!!e' commestibile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manù, la pianta è tossica, contiene alcaloidi tossici che danneggiano il fegato.
      Ciao
      Pancrazio

      Elimina
  2. °_°ok!pensavo alla borragine..

    RispondiElimina