sabato 11 febbraio 2012

Tordylium officinale L. - Apiaceae - Tordilio officinale

Tordylium officinale L. - Apiaceae - Tordilio officinale
Tordylium officinale L. - Apiaceae - Tordilio officinale
Tordylium officinale L. - Apiaceae - Tordilio officinale
Tordylium officinale L. - Apiaceae - Tordilio officinale
Tordylium officinale L. - Apiaceae - Tordilio officinale
Tordylium officinale L. - Apiaceae - Tordilio officinale
Tordylium officinale L. - Apiaceae - Tordilio officinale

Foto di Pancrazio Campagna


Tordylium officinale L.

Famiglia: Apiaceae
Nome italiano:  Tordilio officinale

Pianta erbacea annuale alta fino a 50 cm con fusto eretto, ramoso e pubescente per peli molli. Foglie alterne imparipennate formate da segmenti con lamina a contorno triangolare e margine crenato. Infiorescenza a ombrelle di 8-14 raggi; fiori esterni con petali vessiliferi  bianchi, divisi in due lobi dei quali uno è più grande dell'altro. Il frutto è un diachenio con bordo crenato-corrugato.

Fiorisce in aprile-maggio e cresce negli incolti e prati aridi.

Etimologia:
il nome del genere dal greco "tornos"  = scalpello e "illein" = girare, per la forma dei frutti tondeggianti tutti scolpiti sul bordo; il nome della specie "officinalis =  officina, laboratorio, dove la pianta è lavorata per gli usi medicinali.

Proprietà e usi:
è pianta commestibile e le tenere foglie si possono consumare crude in insalata o cotte, miste ad altre verdure.
Ha proprietà toniche e digestive.



Fonti:
S. Pignatti - Flora d'Italia - Edagricole 1982
www.actaplantarum.org
Frà D. Palombi - Erbario Salentino - Ed Grifo, Lecce



Nessun commento:

Posta un commento