domenica 12 febbraio 2012

Viburnum tinus L. - Caprifoliaceae - Lentaggine, Alloro tino

Viburnum tinus L. - Caprifoliaceae - Lentaggine, Alloro tino
Viburnum tinus L. - Caprifoliaceae - Lentaggine, Alloro tino
Viburnum tinus L. - Caprifoliaceae - Lentaggine, Alloro tino
Viburnum tinus L. - Caprifoliaceae - Lentaggine, Alloro tino
Viburnum tinus L. - Caprifoliaceae - Lentaggine, Alloro tino
Viburnum tinus L. - Caprifoliaceae - Lentaggine, Alloro tino
Viburnum tinus L. - Caprifoliaceae - Lentaggine, Alloro tino
Viburnum tinus L. - Caprifoliaceae - Lentaggine, Alloro tino

foto di Pancrazio Campagna

 


Viburnum tinus L.
 
Famiglia: Caprifoliaceae
Nome italiano: Lentaggine, Alloro tino. 
 

Pianta cespugliosa sempreverde che raggiunge un'altezza di 3 metri. Il fusto è ramoso sin dalla base; le foglie sono opposte, provviste di picciolo   di circa un cm, hanno lamina lanceolata con apice acuto e margine intero. Infiorescenza a corimbo all'apice dei rami. Fiori ermafroditi, attinomorfi, pentameri con corolla formata da 5 petali bianchi e da 5 stami con antera bianco-giallastra. Il frutto è una drupa  sferica di colore nero-bluastro, molto gradita agli uccelli.
 
Fiorisce in febbraio marzo e cresce nei boschi e nella macchia  mediterranea; viene anche ampiamente coltivata come pianta ornamentale; è molto rustica, non richiede potature e difficilmente si ammala.
 
Etimologia:
il nome del genere dal latino "viere" = intrecciare, in riferimento all'uso che si faceva dei rami nel confezionare cestini; il nome della specie "tinus" = alloro selvatico.
 
  
ATTENZIONE: Frutti tossici per la presenza di viburnina.

Nessun commento:

Posta un commento